/*to fix older images after template width change. Remove when you change template again*/

sabato 16 aprile 2011

La dicentra e altre cose di primavera


Ieri pomeriggio non so perchè mi sono ricordata di questo bellissimo fiore primaverile e improvvisamente mi è venuta una gran voglia di averlo nell'aiuola. E' un fiore che mi ricorda gli orti e i giardini che vedevo nella mia infanzia, quelli che nascevano dagli scambi di bulbi e semi tra vicini. Io invece sono  andata da un primo fiorista che mi ha detto: "no, non ce l'ho". Pazienza. Il secondo mi ha detto "è troppo presto per la dicentra, mi arriva più tardi". Ma come, è già fiorita! Il terzo non riusciva a collegare nessun fiore a quel nome, solo quando gli ho detto che viene chiamato anche 'cuor di Maria'  se n'è ricordato e mi ha detto "non ce l'ho ma te la procuro". Grande! In attesa mi sono consolata con questi due rami rubati nel giardino di mia sorella.














































Qualche giorno fa, sbirciando qua e là nei blog altrui, cosa che mi piace tanto fare, mi sono imbattuta in questo: EASY. E' veramente carino e scorrendo ho trovato queste bellissime uova per rallegrare la casa a Pasqua.  Tara, la blogger, ti permette di cliccare indicandoti le spiegazioni. Con pochissimi avanzi di cotone e di lana ci ho provato anch'io utilizzando gusci d'uovo che tenevo da parte aspettando l'ispirazione.










































Ho lavorato in tondo con l'uncinetto righe di diverso colore, e poi ho provato ad unire due fiori con archetti di catenelle, così, senza pensare di ottenere chissà che risultato. Volevo solo rivestire i gusci per colorare la prossima tavola di Pasqua.




































































Ecco raggruppati i miei semplici simboli pasquali: uova di quaglia che mi ha regalato una mia amica, farfalle all'uncinetto (strabelle) dono di mia cognata, qualche ovetto di cioccolato per i golosi di casa, un uovo di legno dipinto comprato tanto tempo fa in un mercatino e una insolita candela a forma d'uovo. La Pasqua può arrivare.


























Ho messo anche i fiori di fragoline nel guscio, i tulipani in centro alla tavola, i non ti scordar di me e l'ornitogallo sulla mensolina. L'ultima foto in basso a destra ve la ripropongo sotto, è una farfalla di rugiada che ho fotografato con il cellulare durante una delle mie passeggiate mattutine. Che primavera!


6 commenti:

  1. Che meraviglia le tue decorazioni pasquali, sono una più bella dell'altra, ma quella che preferisco è la pratolina con i fiorellini di fragola e la la foto della ragnatela a forma di farfalla coperta dalla rugiada

    RispondiElimina
  2. Deliziose, assolutamente deliziose queste uova originali che mi hanno fatto sorridere di piacere. Anzi, strabelle, come dici tu. ma dove trovi il tempo di fare tutto questo?

    RispondiElimina
  3. Come al solito non ci sono abbastanza complimenti guardando quallo che riescono a fare le tue mani d'oro (guidate da una mente di tutto rispetto!!!)...non ho mai visto la dicentra e sono rimasta affascinata da questi fiori che sembrano dipinti.

    RispondiElimina
  4. Non smetterò mai di dirti che sei proprio brava... le foto sono davvero splendide! sarà una bellissima Pasqua... nella tua casa!

    RispondiElimina
  5. A volte ci vuole poco, qualche fiorellino naturale di primavera,due farfalline colorate (bellissime) tre o quattro uova rivestite con grazia dal uncinetto, per dare serenità e gioia a questo periodo Pasquale.come sempre brava!!!

    RispondiElimina
  6. Mi piace tanto la farfalla di rugiada, bellissima!

    RispondiElimina