/*to fix older images after template width change. Remove when you change template again*/

venerdì 24 giugno 2011

Regali

Mentre stavo fotografando il pizzo all'uncinetto per farne un post, mi è venuto tra le mani un piccolo centrino che mia mamma mi aveva regalato, ricamato da lei, immagino circa settanta anni fa.  L'ho accostato al mio lavoro e ho pensato a come mia mamma poteva aver ricamato il suo centrino: di sicuro in quel cortile della casa della sua infanzia, seduta su una pietra che stava lì a mò di sedile accanto al cancelletto che portava nell'orto pieno di fagiolini, rapanelli, pomodori e gaillardia, tagete, euforbia, zinnie e astri di mille colori.

















































Poi, mi sono ricordata di una zuccheriera che mia mamma mi aveva regalato perchè mi piaceva tanto. E' ciò che rimane di un servizio da tè che aveva  ricevuto come dono di nozze nel 1948.












































Io ne faccio un uso diverso ma trovo che porti molto bene i suoi 63 anni. Il ricamo sul quale si appoggia che in parte si riflette è di fattura recente: l'ha realizzato per me pochi anni fa con grandissima cura e precisione una collega di lavoro.



8 commenti:

  1. quante estati trascorse là, quanti bei ricordi

    RispondiElimina
  2. e quante volte vi ho sentite parlare di quelle estati magiche..ce ne parlate ancora?ho due piantine, di due case diverse, che aspettano ricordi e racconti!

    RispondiElimina
  3. Un tuffo nel passato porta sempre sentimenti positivi, perchè solo quelli rimangono nella nostra mente. Bellissimo!

    RispondiElimina
  4. Ora si spiega tutto: sei figlia d'arte (e che arte)! Resto incantata davanti a quello che mani umane posson fare...con pazienza infinita che a me un po' manca.
    Ci vediamo mercoledì?

    RispondiElimina
  5. I regali della tua mamma sono preziosi, soprattutto in questo momento. Bello il tuo pizzo verde che riposa sopra quello fatto dalla mamma, un'immagine simbolica di amore filiale.

    RispondiElimina
  6. Hai dei tesori da conservare, sono dei semplici oggetti ma quante cose raccontano.

    RispondiElimina
  7. Nell'orto c'era anche il meraviglioso calicanto che ha profumato la nostra infanzia e ricordo la bellissima rosa rosa in parte alla porta del tinello. E' la mamma che ci ha trasmesso l'amore per i fiori.

    RispondiElimina