/*to fix older images after template width change. Remove when you change template again*/

martedì 16 agosto 2011

Dipendenza



Da cosa? Da internet! Oggi ho riavuto il collegamento, improvvisamente sconnesso giovedì scorso. Mi sono subito attivata, ho chiamato più volte la Telekom, molto gentilmente l'operatore mi informava che sarebbe stato riattivato, prima "al più presto", poi "domani", infine "martedì". A ferragosto traffico da bollino nero, tutti in vacanza, tutti a godersi queste belle giornate di sole. Io, a casa e senza internet! Ma finalmente, ho nuovamente tutto il mio mondo da esplorare. Il rito mattutino della colazione davanti al PC leggendo i quotidiani on line è  rispettata. E il meteo? Come potevo stare senza sapere che cielo avrei avuto il giorno successivo, ora lo so. Posso ancora sbirciare nei miei blog preferiti alla ricerca di idee e suggerimenti. Internet è la risposta alle mie domande, se voglio sapere qualsiasi cosa, anche la più strana, io la cerco in internet, sicura di avere chiarimenti in quantità. Per esempio, il canto della cinciarella su You Tube c'è.



L'ho scaricato e utilizzato come suoneria per il mio smartphone.

Ho cercato di utilizzare il tempo dedicato solitamente ad internet ad altre cose come le pulizie di casa, ma.... così, senza ispirazione, mi sono subito stancata e mi sono dedicata ad altro.

























































Ho fotografato i fiori che raccolgo sul percorso del mio trekking mattutino






























ho preparato piccoli spuntini e caffè freddo per ospiti meravigliosi


ho iniziato un nuovo lavoro a maglia e un nuovo libro, avvincente, con una scrittura  piacevole e innovativa che consiglio a tutti. Conoscevo già questo autore, avevo letto una raccolta di racconti e mi ricordavo di averli particolarmente apprezzati e questo non è da meno. Per curiosità, oggi, sono entrata in IBS per leggere le recensioni a questo libro: erano quasi tutte ottime.



4 commenti:

  1. i meravigliosi ospiti ringraziano, leccandosi ancora i baffi.
    che belle foto!

    RispondiElimina
  2. Nooo...senza internet nooooo!!! Solo in vacanza ci riesco!
    Murakami Haruki è uno degli autori che mi piacciono di più...non ho letto questo libro, ma gli altri mi hanno fatto molto molto pensare. Tra sogno, filosofia e realtà.

    RispondiElimina
  3. Anche senza internet non sei stata di sicuro senza fare niente... La lettura di un buon libro è sempre un piacere. Come il sapere che il tuo internet è ritornato... A presto

    RispondiElimina
  4. Amo murakami haruki, ho letto quasi tutto e dance dance dance è indescrivibile!
    C'è lo zampino di jacopo? Se non ricordo male anche a lui piace tanto.
    (se ci legge: ciao cugino!)

    RispondiElimina