/*to fix older images after template width change. Remove when you change template again*/

mercoledì 7 settembre 2011

Non c'è stato nessuno sprint



Nel post dell'altro ieri avevo annunciato di essere allo sprint finale con "La veste à capuce". Niente di più falso, ho provato ad impormi di portarlo a termine in fretta, ma mi sono distratta, mi sono dedicata ad altro. Avevo preparato tutti i pezzi pronti per l'assemblaggio in bella vista, lì sulla credenza del soggiorno. Ogni volta che ci passavo accanto, davo un'occhiata e mi dicevo: "oh mio Dio, adesso che ci faccio con tutto quel groviglio di fili..."


























Lavorare i pezzi è facile, unirli assieme no. A me capita di rifare più volte una cucitura e in questo caso sono particolarmente difficili per me,  soprattutto quelle delle maniche.


























Oggi pomeriggio mi sono messa d'impegno e davanti alla luce della finestra ho iniziato a unire i pezzi tra loro. Prima le spalle e poi le maniche, da autodidatta io faccio così. Poco dopo però....


























... mi sono distratta nuovamente, sono andata al lago a vedere l'estate che se ne va.


8 commenti:

  1. C'è un tempo per ogni cosa... Buone passeggiate!

    Cinzia

    RispondiElimina
  2. Bella la nuova intestazione! E poi quello dello sprint non è il Cinciarella-marito?? :)

    RispondiElimina
  3. Mmmm...ti passerei la mia parte di sprint per restare solo tartaruga. Però io ODIO assemblare i lavori. Quindi mi sa che l'unica cosa da fare è aspettare la voglia e il momento giusto.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  4. Sarei andata anche io a distrarmi al lago, troppo bello.
    Ma perché non lavori in tondo le maniche e il davanti col dietro? Così eviti le cuciture e i capi sono anche più belli.
    Bellissima la nuova intestazione, io non ho ancora osato cambiare la mia...

    RispondiElimina
  5. Anch'io rifaccio le cuciture almeno 2 volte, altrimenti cerco di lavorare tutto d'un pezzo...
    ah, bellissimo il lago! ad avercelo...;-)

    RispondiElimina
  6. L'estate sta terminando ma ci sono ancora delle bellissime giornate, bisogna goderle! Verrà presto il periodo delle piogge e troveremo il tempo anche per finire i lavori tralasciati.

    RispondiElimina
  7. Bello saper mescolare un lavoro piacevole,a una passeggiata settembrina, altrettanto piacevole.

    RispondiElimina
  8. Dopo aver goduto di queste bellissime giornate settembrine arriverà di sicuro il momento per cucire i pezzi e quando l'avrai fatto potrai aggiungere un altro capolavoro alla lista di quelli fatti.

    RispondiElimina