martedì 28 giugno 2011

Sogni d'oro con lo scacciapensieri


Ho ultimato lo scacciapensieri, ho lavorato la misura sufficiente per essere applicato ad una federa. Devo dire che l'idea di impreziosire una federa con un merletto all'uncinetto mi era venuta tempo fa guardando un post di Kate di Foxs Lane che a sua volta si era ispirata qui. Avendo poca dimestichezza e molti limiti con la macchina da cucire, ho acquistato la federa già confezionata, ci ho applicato lo scacciapensieri e l'ho completata con un piccolo bordino sempre all'uncinetto.












































































Domani la impacchetterò per bene e la spedirò a mia nipote, che per il suo compleanno non ha avuto neanche un piccolissimo dono da me.


























Con questa federa le auguro di fare incantevoli sogni.

 Se a qualcuno interessasse il mio scacciapensieri lo schema è questo.

venerdì 24 giugno 2011

Regali

Mentre stavo fotografando il pizzo all'uncinetto per farne un post, mi è venuto tra le mani un piccolo centrino che mia mamma mi aveva regalato, ricamato da lei, immagino circa settanta anni fa.  L'ho accostato al mio lavoro e ho pensato a come mia mamma poteva aver ricamato il suo centrino: di sicuro in quel cortile della casa della sua infanzia, seduta su una pietra che stava lì a mò di sedile accanto al cancelletto che portava nell'orto pieno di fagiolini, rapanelli, pomodori e gaillardia, tagete, euforbia, zinnie e astri di mille colori.

















































Poi, mi sono ricordata di una zuccheriera che mia mamma mi aveva regalato perchè mi piaceva tanto. E' ciò che rimane di un servizio da tè che aveva  ricevuto come dono di nozze nel 1948.












































Io ne faccio un uso diverso ma trovo che porti molto bene i suoi 63 anni. Il ricamo sul quale si appoggia che in parte si riflette è di fattura recente: l'ha realizzato per me pochi anni fa con grandissima cura e precisione una collega di lavoro.



giovedì 9 giugno 2011

Oggi ho fotografato







































la natura stropicciata e la natura fortunata 


















lievissime preziose piume che gli uccelli disseminano sul mio prato e che io non so perchè raccolgo sempre.


























Ho fotografato anche il mio lavoro a maglia che procede, lentamente ma procede. Speriamo che la piccola non abbia troppa fretta di nascere e allora il regalo sarà finito in tempo.


lunedì 6 giugno 2011

Scacciapensieri


All'ospedale il tempo passa lento, ti aggiri per i corridoi per sgranchirti le gambe, incontri gli altri parenti che assistono e scambi un sorriso.
Io ho il mio kit di sopravvivenza per le ore che passo lì. E' una borsina contenente una coperta leggera per i brevi momenti di riposo su uno sdraio durante la notte, una pila, un libro, un succo di frutta e un piccolo lavoro all'uncinetto. Occupa poco posto ed è sempre pronto per dei brevi spazi di tranquillità. Una mattina, cominciava appena ad albeggiare, ho riposto lo sdraio e mi sono seduta sulla sedia con il mio lavoro aspettando il nuovo ritmo della giornata. Mi si è avvicinata la signora che assisteva il malato della camera accanto, mi ha fatto i complimenti per il pizzo che stavo facendo dicendomi che anche lei ne aveva avviato uno per l'ospedale, “trovo che sia uno scacciapensieri”. E' vero, per un tempo anche se minimo, ti concentri sui punti per formare il disegno e dimentichi la sofferenza che ti circonda.