mercoledì 31 agosto 2011

Mirtilli, muesli di frutta secca e yogurt


Pinterest, è il mio baule delle meraviglie. Ci salvo di tutto, ogni cosa che mi piace, che vorrei fare, che vorrei comperare (che se figlio o marito, per sbaglio ci sbirciano, sanno cosa mi piace e non si devono scervellare per farmi un regalo...  :-). Ho fatto anche un boards "in cucina" e ci ho salvato questo. Dal 12 agosto è stato pescato già 12 volte. Piacciono a tutti i mirtilli, presentati così, con una base di muesli di frutta secca seguita da yogurt intero bianco. Oggi ho cercato di prepararmelo e poi considerato che sono una fotografa che ... diciamo  "ha ancora molto da imparare" ho provato ad esercitarmi  fotografandolo. Mi sono chiesta come fanno i fotografi professionisti a lavorare davanti a piatti e cibi senza farsi venire una gran voglia di mangiarseli immediatamente. Io, per un po' ho scattato, obiettivo aperto, chiuso, più vicino, più lontano, di lato, di sopra...  poi mi sono detta: "mi esercito domani, oggi mangio" e il meglio che sono riuscita ad ottenere è questo.




























La foto è scarsa ma il sapore è sublime, a dir poco.

sabato 27 agosto 2011

Una tranquilla giornata


E' un privilegio abitare in un luogo che ti permette di ritrovarti in paradiso, dopo pochi chilometri in automobile e una camminata di un paio d'ore.


























Facile trovarsi in poco tempo in questa piana verdeggiante e quieta. Solo silenzio e pace prima di iniziare la breve salita per arrivare ai laghetti di Bruffione a 1888 metri di altitudine.



























Questo è il secondo dei due, di una bellezza inesprimibile. Aria fresca e frizzante, il silenzio interrotto ogni tanto dal suono dei campanacci delle mucche che pascolano in lontananza. Quando mi trovo in queste situazioni, vorrei avere vicino a me tutte le persone che amo per condividere con loro la gioia che provo nel ritrovarmi in mezzo a tanta armonia di colori, suoni,  profumi e sapori.












































































Il vento che gioca con l'erba, sollecitandola a trasformarsi in mille movimenti aggraziati, è uno spettacolo per gli occhi.


























L'ultimo raggio della sera, evidenzia che nello sventolio, si è divertito anche un ragno.


























Sul percorso, ho trovato questa delimitazione tra la strada e il bosco, per ricordarmi che ho un blog che si chiama "Con un filo".


mercoledì 24 agosto 2011

Fa caldo, molto caldo

ma io vedo la natura attorno a me che si trasforma. Ho quasi terminato il mio lavoro a maglia, del colore che ben si addice all'autunno che avanza.























venerdì 19 agosto 2011

Cuore di Nembia


Ci siamo trovate, io e la mia amica Tartamaca, al lago di Nembia per passare qualche ora assieme. Lei con i suoi splendidi bimbi, io con il mio lavoro a maglia. Sapendo che voleva imparare la tecnica della filatura della lana,  le ho portato qualche gomitolino che avevo in casa già filato perchè vedesse il risultato. Ci siamo poi salutate e  ritrovate nel tardo pomeriggio ad un aperitivo letterario promosso dalla biblioteca dove lei lavora con tanto entusiasmo. "Ti ho portato la pasta madre per il pane" mi ha detto Tartamaca ad incontro concluso, consegnandomi una piccola borsina.

A casa, aprendo la borsina, ho trovato sopra al contenitore della pasta madre, i gomitoli che le avevo regalato trasformati in un cuore,  riempito con fiori di lavanda. Profumava di affetto e amicizia.



martedì 16 agosto 2011

Dipendenza



Da cosa? Da internet! Oggi ho riavuto il collegamento, improvvisamente sconnesso giovedì scorso. Mi sono subito attivata, ho chiamato più volte la Telekom, molto gentilmente l'operatore mi informava che sarebbe stato riattivato, prima "al più presto", poi "domani", infine "martedì". A ferragosto traffico da bollino nero, tutti in vacanza, tutti a godersi queste belle giornate di sole. Io, a casa e senza internet! Ma finalmente, ho nuovamente tutto il mio mondo da esplorare. Il rito mattutino della colazione davanti al PC leggendo i quotidiani on line è  rispettata. E il meteo? Come potevo stare senza sapere che cielo avrei avuto il giorno successivo, ora lo so. Posso ancora sbirciare nei miei blog preferiti alla ricerca di idee e suggerimenti. Internet è la risposta alle mie domande, se voglio sapere qualsiasi cosa, anche la più strana, io la cerco in internet, sicura di avere chiarimenti in quantità. Per esempio, il canto della cinciarella su You Tube c'è.



L'ho scaricato e utilizzato come suoneria per il mio smartphone.

Ho cercato di utilizzare il tempo dedicato solitamente ad internet ad altre cose come le pulizie di casa, ma.... così, senza ispirazione, mi sono subito stancata e mi sono dedicata ad altro.

























































Ho fotografato i fiori che raccolgo sul percorso del mio trekking mattutino






























ho preparato piccoli spuntini e caffè freddo per ospiti meravigliosi


ho iniziato un nuovo lavoro a maglia e un nuovo libro, avvincente, con una scrittura  piacevole e innovativa che consiglio a tutti. Conoscevo già questo autore, avevo letto una raccolta di racconti e mi ricordavo di averli particolarmente apprezzati e questo non è da meno. Per curiosità, oggi, sono entrata in IBS per leggere le recensioni a questo libro: erano quasi tutte ottime.



mercoledì 10 agosto 2011

Ho riqualificato


Ho chiesto a mio figlio di riordinare l'armadio dei vestiti e buttare qualche vecchia maglietta che non porta più, ottenendo così 2 risultati: l'armadio sistemato a puntino e materiale sufficiente per fare un tappeto per il bagno con le magliette scartate. Avevo visto tempo fa su Pinterest questo gomitolo che ha attirato la mia attenzione.  Cliccandoci sopra ci ho trovato un tutorial per tagliare rapidamente magliette e ricavarne materiale da lavorare ai ferri,  all'uncinetto o anche per farne pezzotti con un telaio. Avevo già utilizzato vecchie magliette recuperandole in questo modo, ma il sistema trovato su Pinterst permette di sfruttarle meglio e in minor tempo.























Lo ammetto, non è stato facile per me tagliuzzare il bel volto di Che Guevara stampato sulla maglietta. Molto più facile tagliare vecchi pigiami o magliette pubblicitarie. Mi è piaciuto mentre lavoravo, far passare tra le mani e l'uncinetto frasi come, "Bisogna essere duri senza mai perdere la tenerezza", e saldarle per sempre nel tappeto che stavo lavorando.






























































































Mi sono divertita a fare questo semplice tappeto e confesso che mi fa piacere riconoscere nelle sue righe vecchi indumenti ormai dimenticati.


martedì 9 agosto 2011

Riqualificare


Non so se è il termine corretto per dire ciò che ho fatto nel pomeriggio. Ho recuperato e dato nuova vita a vecchie magliette e pigiami che altrimenti sarebbero finiti in quei cassonetti gialli con la scritta "Indumenti usati".























Poi, ho fotografato il cerfoglio, sfiorito ma irresistibile. Bello e decorativo, sempre.

giovedì 4 agosto 2011

Loppelilla insegna


Uno dei blog che preferisco, che guardo spesso sperando che abbia aggiunto un nuovo post è Loppelilla. Del testo non capisco niente anche se uso il traduttore ma le fotografie parlano da sole. Sono belle, misurate, chiare, pulite.  Trasmettono calma e ordine. Io ne sono affascinata. La prima immagine che ho incontrato in questo blog è datata 26 aprile 2011. Mi sono detta che un coprivaso l'avrei potuto sferruzzare anch'io, almeno quello sì. 


























L'altro ieri, con  un barattolo di latta dei fagioli a disposizione e  poca lana ,verde, ho avviato anch'io qualcosa di simile. 
























Un semplice punto riso, forse una lavorazione troppo morbida, fotografie che per bellezza non assomigliano neanche un po',



























e questo è il risultato finale. Ne convengo, ho un abbondante margine di miglioramento sia fotograficamente che per il lavoro a maglia, ma seguitemi e vi sorprenderò.