venerdì 9 marzo 2012

La tovaglietta


... un po' rivista e un po' corretta. Si, perchè ogni volta che la utilizzavo mi sembrava spenta, senza entusiasmo. Mi intristiva, poveretta. Mi riferisco alla piccola tovaglietta all'americana che ho proposto in questo post, realizzata riciclando vecchie camicie. Rimane comunque un lavoro assolutamente a costo zero perchè ho aggiunto per ravvivarla, qualche piccolo e semplice ricamo con vari generi di filo colorato che avevo in casa, avanzi di matassine già usate per fare altro.






























































L'ultima fotografia è un collage dei vari ricami. Che ve ne pare? Era meglio prima?


14 commenti:

  1. adesso bisogna metterla sotto vetro!

    RispondiElimina
  2. Tutta un'altra cosa! A volte basta così poco.... :)
    Mi piace tantissimo anche il nuovo header! ;)
    Buona serata!
    Mopo

    RispondiElimina
  3. Una delizia, bravissima. Mi è piaciuto anche il tuo post sull'8 marzo.

    RispondiElimina
  4. Very cute embroidery! I love it.

    RispondiElimina
  5. Ma che bella! Ora è diventata anche preziosa.

    RispondiElimina
  6. Solo ravvivata? E' diventata una meraviglia! Bravissssssssima. (Sempre al lavoro, comunque....)Lara

    RispondiElimina
  7. Mi pare perfetta! Hai le mani d'oro e sempre in movimento, bravissima!

    RispondiElimina
  8. da carina è diventata davvero bella con tutti quei ricamini....
    MGrazia

    RispondiElimina
  9. a me piaceva già prima... ma io sono minimale in modo ossessivo ;)

    RispondiElimina
  10. Bella prima ma ora non sembra più la stessa!!! Complimenti!!!

    RispondiElimina
  11. Adesso e' adatta piu' che mai, alla prima colazione!
    Bella e allegra piu' di prima.Con quei graziosi,coloratissimi ricamini.

    RispondiElimina
  12. bellissima!

    (mi piacciono tutte e due le versioni..)

    RispondiElimina
  13. Ma no, è certamente più bella ora!
    più personale, più graziosa!
    ciao

    RispondiElimina
  14. Ma che brava che sei! Questo lavoro rende il pasto ancora più dolce!

    RispondiElimina