domenica 28 ottobre 2012



In questo fine settimana  mi sono allontanata dalla mia tana, sono arrivata fino a Trento nonostante le cattive previsioni meteo. Sono stata alla fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, "Fa' la cosa giusta". Ogni stand mi ha affascinata e sorpresa, per i profumi, i colori e la creatività e l'entusiasmo che ognuno degli espositori trasmetteva. Molte le proposte, da quelle gastronomiche a quelle per il risparmio energetico e per il riciclo e il recupero dei materiali altrimenti destinati al conferimento nell'isola ecologica (da noi la discarica si chiama così).



























Non so se è stata la mia fissazione per i filati che mi tenta ad ogni minima occasione o












































...  perchè avevo ancora negli occhi il giallo degli umili e semplici crisantemi sbocciati nel giardino di mia sorella, che non ho potuto fare a meno di acquistare nell' esposizione di "Vestire biologico" una matassa di lana gialla. Questo bel filato è tinto con la reseda luteola, una pianta spontanea molto comune e facilmente reperibile.



























Non so ancora come lo utilizzerò, come al solito io acquisto un po' a casaccio, questa volta affascinata da questo bel color zafferano. La signora che me l'ha venduto mi ha invitato a farle visita al mercatino di Natale di Piazza Fiera sempre a Trento, per mostrarle il lavoro realizzato con il suo prodotto.























Se ci andrò, sarò sicuramente tentata di acquistarne altra, una matassa per ogni bellissimo colore della natura che lei propone.


11 commenti:

  1. Quest'anno non sono riuscita ad andare alla mostra; ogni anno riuscivo a trovare qualcosa di particolare sia alimentare che non e qualche anno fa ho comperato anch'io della lana naturale tinta con erbe e radici.. è ancora li in attesa di un progetto...
    MGrazia

    RispondiElimina
  2. Io invece me ne sono stata rintanata in casa a coccolarmi un super raffreddore. Bello quel tono di giallo, l'accostamento con l'azzurro mi pare proprio azzeccato.
    La foto dei colori autunnali è splendida.

    RispondiElimina
  3. Colore bellissimo...anch'io spesso acquisto a casaccio, guardando più il colore, la consistenza o la morbidezza.
    Ciao Ale

    RispondiElimina
  4. Girovagando nel tuo blog, scoperto per caso, l'ho trovato molto bello e interessante, sei brava, complimenti! Felice domenica!

    RispondiElimina
  5. Bellissime foto! Bella la lana e la manifestazione che hai citato mi incuriosisce molto. Penso sia una cosa utile e interessante! Peccato che Trento è proprio tanto lontana da qui.

    Ti auguro una bella settimana, e sono curiosa di vedere cosa ne farai della bella lana zafferano.

    Cinzia

    RispondiElimina
  6. Dopo ben 6 tentativi di copiare il codice antispam, finalmente ho potuto inviare il commento. Non vuoi eliminarlo? Sarebbe più facile lasciare i commenti.

    Grazie!
    Cinzia

    RispondiElimina
  7. che bello questo giallo! in una domenica fredda e piovosa riscalda il cuore! grazie per condividere con noi le tue meravigliose zone. adoro il trentino tutto. e le tue foto lo rendono magico.
    buona settimana

    RispondiElimina
  8. come poter resistere a un colore così??
    brava, adesso vediamo che capolavoro ne fai..
    un abbraccio e buona settimana.
    :)

    RispondiElimina
  9. Passo volentieri da te a dare un'occhiata! Sono curiosa di vedere il tuo progetto per questo fantastico giallo!

    RispondiElimina
  10. Sono sicura che ti verrà qualche idea speciale per lavorare la tua nuova lana gialla, le foto sono molto belle.

    RispondiElimina
  11. Molto bella sia il filato che il colore, chissà che capolavoro uscirà!

    RispondiElimina