lunedì 8 ottobre 2012

Scarpine classiche


Sono classiche nel modello e nel colore le scarpine che ho copiato per farne un tutorial. Le ho viste a casa di una mia amica, le ho trovate molto carine con quel motivo bombato che si ripete anche nella suola. Me le sono fatte prestare e mi sono divertita a rifarle con un filato completamente diverso, con un risultato insolito.




Ho usato la lana Cervinia  Forever, solitamente utilizzata per fare calze. Essendo la scarpina molto piccola l'effetto che doveva essere fiammato è risultato a righe. Ferri n° 3.























Ho avviato 28 maglie e ho lavorato 4 ferri a maglia rasata iniziando con un ferro diritto.























Ho proseguito con altri 4 ferri a maglia rasata iniziando però con un ferro (il 5°) a rovescio. La conseguenza di lavorare 4 ferri alternati a maglia rasata è un effetto a coste bombate orizzontali.  Gli otto ferri alternati vanno ripetuti per altre 2 volte, in totale 24 ferri. Al 26° ferro, formare i forellini per far poi passare il cordoncino in questo modo: 2 maglie a diritto, "un gettato, 2 maglie assieme a diritto, 1 maglia a diritto" per 8 volte, terminare il ferro con 2 maglie a diritto. Terminare con altri due ferri la costa bombata a maglia rasata a diritto e formare poi anche una costa a maglia rasata rovescia, totale 32 ferri.























A questo punto ho lasciato in sospeso  le 10 maglie laterali di destra e di sinistra e ho proseguito solo con le 8 centrali, sempre allo stesso modo, alternando  4 ferri di maglia rasata a diritto con 4 ferri di maglia rasata a rovescio per 16 ferri.























Ho raccolto 8 punti su ogni lato del davanti lavorato ottenendo in totale 44 punti e ho proseguito con 4 ferri a maglia rasata diritta, e 4 ferri di maglia rasata rovescia.























A questo punto ho iniziato la suola, chiudendo con una catenella 18 punti a destra e 18 punti a sinistra del lavoro. Ho proseguito con gli 8 punti centrali. Ho aumentato 2 punti (uno a destra e uno a sinistra) sul terzo ferro completando la costa bombata orrizzontale con un ferro rovescio. Con i 10 punti ottenuti ho lavorato altri 24 ferri alternando ogni 4 ferri maglia rasata a diritto con maglia rasata a rovescio. Gli ultimi 8 ferri li ho lavorati diminuendo una maglia per lato ogni 2 ferri fino a rimanere con 2 punti che ho chiuso con una catenella. Ho unito la suola alla tomaia con punti molto piccoli e ho chiuso la parte posteriore della scarpina fermando tutti i fili.
























Vorrei far notare il cordoncino eseguito in un modo insolito, che non avevo mai visto. La mia amica me lo ha insegnato pazientemete ma al momento di eseguirlo per infilarlo nei forellini predisposti non me lo ricordavo più. Ho pensato che su you tube si trova tutto o quasi e ho digitato la parola cordoncino e voilà eccolo qua! Sono partita molto lenta ma poi ho preso velocità e piacere nel vedere la lunghezza del cordoncino che aumentava al movimento degli indici delle mie mani.























Eccole le scarpine, le mie nei colori autunnali e quelle della mia amica in un tenero e classico giallino.



7 commenti:

  1. sembrano le scarpine di un bambino nepalese!le vedo calzate a un paio di bei piedini ambrati!bellissime!

    RispondiElimina
  2. ma che belle, da copiare assolutamente, voglio proprio vedere se almeno queste riesco a farle...
    ciao

    RispondiElimina
  3. Sono carinissime per piedini piccinini!

    RispondiElimina
  4. Proprio belle. Mi piacciono anche i colori che hai scelto. Questa volta mi impegno e copio.

    RispondiElimina
  5. Molto megio dell'originale!! Colori splendidi..
    Nives e Fabia

    RispondiElimina