/*to fix older images after template width change. Remove when you change template again*/

giovedì 3 gennaio 2013

Due gambe = una sciarpa


Ma scusa, quelli non sono i miei pantaloni? Sono sicura che  quando la figlia di mia sorella vedrà questa sciarpa mi farà questa domanda.  Li ho salvati un secondo prima che finissero nel bidone degli stracci, avevano avuto una vita bella lunga, ma, qualcosa si poteva ancora fare, alcune parti si potevano ancora recuperare e riutilizzare. Non avevo idea di come li avrei potuti trasformare e li ho tenuti da parte ben piegati assieme a tutti i vestiti che recupero qua e là. "Qualche idea mi verrà", ho pensato.  Non che io avessi bisogno di una nuova sciarpa, ne ho come tutti tantissime, di tutti i colori e forme. Avevo voglia di vedere cosa sarei stata in grado di realizzare da quei vecchi pantaloni stracciati sul bordo e non solo, quasi per convincermi di smetterla di acquistare cose e utilizzare fino in fondo quello che già ho.


















































L'idea mi era venuta vedendo questo collo che avevo poi salvato in Pinterest. La mia sciarpa, finita, misura cm 140 di lunghezza e cm 21 di larghezza. Questa dimensione, l'ho ottenuta sfruttando al massimo la superficie delle due gambe dei pantaloni, ricavando quindi 4 pezzi di tessuto di cm 23 x cm 72. 















































Il diritto del pantalone era abbastanza rovinato, ho così deciso di farlo diventare il rovescio della sciarpa.  Ho cucito i pezzi tra di loro ricavandone una striscia rettangolare sufficientemente lunga per essere girata due volte attorno al collo. 






















































Con qualche gugliata di lana colorata ho fatto delle impunture che risultavano identiche su ogni lato e 3 asole su uno dei due lati corti delle sciarpa. A 10 cm dal lato corto opposto ho attaccato 3 bottoni e altri 3 esattamente nello stesso punto ma nel lato interno in modo da poterla indossare su entrambi i lati senza dover cercare il lato dei bottoni.























Questa volta non ho dimenticato nemmeno la firma, ovvero l'etichetta. Ora ditemi se ho fatto bene e se ne è valsa la pena.



33 commenti:

  1. questo si che è un bel riciclo!fossi la nipote "giusta" ora vorrei indietro i miei pantaloni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nipote giusta non segue il mio blog, la riconoscerà di sicuro, ma quando ci incontreremo ovvero chissà quando.

      Elimina
  2. questo non è riciclo, questa è valorizzazione! dev'essere anche comoda, io preferisco di gran lunga le sciarpe che "stanno ferme" a quelle che ogni tanto vanno sistemate perché cadono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa sta fermissima, i bottoni riciclosi fanno il loro lavoro molto dignitosamente.

      Elimina
  3. Certo che ne valeva la pena...E che bella l'etichetta!
    Complimenti per il tuo lavoro!
    A presto Susy
    P.S. Mi hai chiesto come faccio con due blog...Be,in quello di cucina spesso quello che vedi in fotografia è il pranzo o gli spuntini vari, e in quello di creatività alcune cose le ho già fatte alcuni mesi fa, come ad esempio la copertina per il quaderno! E ho la fortuna di avere due figlie grandine...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Susy, se ti piace la mia etichetta te la puoi far fare qui:

      http://www.dortex.it/?pk_campaign=Google-Ad&gclid=CPGqiqO5zrQCFc6V3godYTAAKA

      Comunque sia, sei molto svelta e brava a fare tutto, fotografie comprese (mi piacciono molto, tutte. Chi ti ha insegnato?). Io ho tempi "infiniti" più di un blog non riuscirei a seguire. Complimenti a te.

      Elimina
    2. Mi piace chiacchierare con te, da parte mia continuero' a seguirti sia per i tuoi bei lavori sia per la nostra nuova amicizia. A fotografare non mi ha insegnato nessuno, pensa che per ora uso una piccolissima digitale...Dico per ora perchè il mio dolce marito me ne regalerà una di qualità superiore. Spero di saperla usare! Comunque anche tu non scherzi con le foto, fai dei paesaggi molto, molto belli...
      Grazie per l'etichetta!
      A presto Susy

      Elimina
  4. Ne è valsa la pena eccome...e l'etichetta ci vuole! Mi piace molto il gioco di punti colorati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! E' tutto molto facile, lo può fare anche un bambino.

      Elimina
  5. Accidenti,sei stata bravissima!certo che ne e' valsa la pena e' un collo molto bello e originale.carinissima la tua etichetta!
    Ciao Alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alessandra, le etichette le ho fatte fare qui:

      http://www.dortex.it/?pk_campaign=Google-Ad&gclid=CPGqiqO5zrQCFc6V3godYTAAKA

      molto tempo fa ma mi dimentico sempre di cucirle, questa volta invece l'ho messa ben in evidenza.

      Elimina
  6. Super ricreazione! E' decisamente chic. Mi dai la dritta su dove hai fatto fare l'etichetta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere di averti in qualche modo ispirata, l'etichetta l'ho fatta fare qui

      http://www.dortex.it/?pk_campaign=Google-Ad&gclid=CPGqiqO5zrQCFc6V3godYTAAKA

      dopo aver letto questo post

      http://lamagliadimarica.com/category/etichette/

      del blog "La maglia di Marica" che da altri consigli se vuoi.

      Grazie e buon lavoro.

      Elimina
  7. tralasciando l'idea del riciclo (fantastica) misoffermo sull'impuntura.
    quanta differenza fà un semplice filo usato come decorazione??
    ha trasformato completamente la stoffa e gli ha dato un tocco di originalità. guarda caso il tuo blog si chiama "con un filo".
    quante di noi riesci a trasformare ...
    io per prima.
    un abbraccio.
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie grazie per questo tuo graditissimo commento, che bello avere un'amica di blog come te. Non perdiamoci di vista finché riusciamo ad ispirarci a vicenda.

      Elimina
  8. Sicuramente hai fatto bene ed è riuscita benissimo! Belli i colori delle impunture che completano perfettamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Detto da te, brava come sei, è più che un complimento, grazie!

      Elimina
  9. Ma che bella idea!!! In questi tempi di crisi è bene essere preparati a tutto e quindi viva il riciclo!!!!
    Non conoscevo il tuo blog ma devo dire che mi piace molto.
    Un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per esserti fatta conoscere, ho "sfogliato" i tuoi post, con la macchina da cucire ci sai fare davvero, i tuoi lavori sono perfetti e molto originali. Io faccio un po' di tutto e un po' di niente ma sono contenta che il mio blog ti piaccia. A presto.

      Elimina
  10. La nipote giusta04 gennaio 2013 14:44

    Scusa ma quelli non sono i miei pantaloni? :-P

    RispondiElimina
  11. Complimenti! E' davvero bella: semplice e facile potrò copiare l'idea?
    Ciao e ancora tanti auguri.
    emilia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo! Chiedimi tutto quello che vuoi, ti darò tutte le indicazioni possibili. Ciao, grazie.

      Elimina
  12. Complimenti!!! Altro che riciclo, è un capo d'alta moda!! il tessuto da quanto intuisco è molto morbido e quelle righine colorate danno un tocco particolare, molto elegante!!!! e molto ben rifinita nei più piccoli particolari!!!
    MGrazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie MaryGi, anche tu ricicli a meraviglia, è una bella soddisfazione vero?

      Elimina
  13. Altroché se ne è valsa la pena!! E dire che io con dei pantaloni riciclo gonne o bermuda....Molto ma molto bravissima, specie con le impunture decorative. Buona Epifania Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ho altri pantaloni da riciclare, devo farmi venire qualche altra idea.

      Elimina
  14. Arrivo anch'io con il mio solito BRAVISSIMA. E complimenti anche per le numerose amiche che seguono il tuo blog.... A presto Lara

    RispondiElimina
  15. Girando per i vari blog eccomi a soffermarmi sul tuo....mamma mia quante cose carine che fai...per non parlare del riciclo...Mi sono unita al tuo blog...era impensabile non farlo!!!!
    Ciao Ti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tiziana, soprattutto per esserti fatta conoscere e per avermi dato modo di ammirare le tue meraviglie come la torta di pasta di zucchero dell'ultimo post. Buona domenica.

      Elimina
  16. Wow, sono senza parole. Questa è davvero un'opera d'arte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Piace anche a me, ce l'ho addosso e ne sto godendo un caldo piacere.

      Elimina
  17. Strabella, vista addosso è ancora più sciccosa!!! DA COPIARE subito subito.......

    RispondiElimina